Abbazia di Santa Maria di Kalena a Peschici

Un meraviglioso viaggio nei posti più belli del Gargano

Il Gargano lo Sperone d'Italia che in Puglia si protende verso Oriente, formando il vasto Golfo di Manfredonia; è costituito da una grande montagna calcarea, la quale si innalza, con terrazze dalle ripide scarpate, sia dalla piana del tavoliere che dell'Adriatico.

Non c'è nessun'altra zona in Italia, e forse in Europa, che possegga la stessa varietà ambientale, paesaggistica e culturale della provincia di Foggia, chiamata anche Daunia o Capitanata.
Una terra in grado di offrire al turista ed al visitatore occasionale, un'offerta turistica ampia.

 Ai  turisti estivi, che scelgono di trascorrere una vacanza sul Gargano nei  numerosi hotel distribuiti su tutto il territorio,  si sono aggiunti negli ultimi anni i devoti che preferiscono ripercorrere l'itinerario di penitenza della Via sacra dei Longobardi, per raggiungere i luoghi di preghiera come la Grotta dell'Arcangelo Michele e la tomba di San Pio. Gli amanti della natura percorrono invece le contrade silenziose del Subappennino Dauno e del Parco nazionale del Gargano alla scoperta dei molteplici eventi estivi che animano le serate nei tanti villaggi Gargano  lungo la costa Adriatica. La vocazione turistica più recente riguarda infine l'archeologia: il Gargano e la Daunia nel suo insieme  è una "terra promessa" per archeologi o semplici appassionati del settore.
Ci sono alcune aree, a ridosso di città come Foggia, Lucera, Ascoli, che rappresentano un'autentica miniera di ritrovamenti del periodo neolitico. La grotta paleolitica di Paglicci è una  testimonianza di quanto antica sia la presenza dell'uomo in questa terra.

Mappa e stradario di tutti i paesi del Parco del Gargano   -  Meteo Gargano

Lungo la   Costa del Gargano troverete accoglienti alberghi: in località come Pugnochiuso, Mattinata, Vieste, Peschici, le Isole Tremiti, Rodi Garganico e Lesina.


Gargano - Isole Tremiti - Scorcio Isola San Domino

 

Presso il litorale garganico a nord, dove i declivi discendono più dolci, appaiono due laghi:
— il Lago di Varano, dì forma quasi quadrata (lungo circa 10 chilometri, largo 7,5 e con una superficie di kmq 60 circa) e
— il Lago di Lesina, piuttosto lungo e stretto- E infatti lungo km 22, largo da 2 a 3 ed ha una superficie di kmq 51.
Entrambi, simili a lagune, sono separati dal mare da sottili strisce sabbiose.
La parte interna del Gargano è occupata invece da un altopiano di aspetto carsico da cui emergono le groppe tondeggianti del Monte Calvo (m 1.065), del Montenero (m 1.014), del Monle Coppa Ferrata (m 913), del Monte Spigno (m 1.008) e del Monte Sacro (m 872).
Attorno a questi rilievi nereggiano estesi boschi, fra cui la magnifica « Foresta Umbra », che costituiscono i resti delle maestose selve che un tempo ammantavano tutta la montagna garganica.
Sulle terrazze marginali dello « Sperone », invece, dove sorgono i centri abitati, si addensano rigogliose colture di olivi, di viti, di agrumi e di fichidindia.

 

Dall' Arcipelago delle Tremiti alle lagune di Lesina e Varano, dal Parco nazionale del Gargano alle paludi di Frattarolo, dall'incredibile Tavoliere con i suoi colori che variano secondo le stagioni, all'antica civiltà dei Monti della Daunia, è tutto un susseguirsi  di paesaggi  diversi.

 

Gargano- Vieste - Grotta marina   Gargano- Vieste- Architiello Porto Greco

 

Per la sua lussureggiante vegetazione, per i suoi superbi panorami ed i suoi borghi pittoreschi, per le sue suggestive scogliere e le amene spiaggette della sua costa, per la sua cucina fatta di ricette tradizionali e piatti tipici e prodotti tipici, per il richiamo di centri religiosi famosi come Monte Sant' Angelo e San Giovanni Rotondo, ed infine, per le caratteristiche usanze della sua popolazione, il Gargano è una delle più attraenti zone turistiche non solo della Puglia ma di tutta l’Italia.

 

La Costa del Gargano tra Vieste a Mattinata e le Grotte marine di Vieste