IL PARCO NAZIONALE DEL GARGANO

Luoghi, storia, cultura e sapori di una terra antica.

Il Gargano è il più grande promontorio d' Italia. Una montagna dai mille volti, baciata dal sole e abbracciata dal mare. Un monte ricco anche delle testimonianze della storia dell'uomo, fin dai tempi più remoti. Oggi, questo promontorio è divenuto Parco Nazionale. Un parco nazionale è la parte di un territorio che per le sue caratteristiche geografiche, ambientali e culturali, è sottoposto ad un particolare regime di tutela, per cui, questo promontorio è divenuto come uno scrigno di gioielli, tutti da scoprire e ammirare. Ente parco, centri visita, numeri utili.

Il percorso Natura nel Parco del Gargano in Foresta Umbra

Il massiccio garganico ha cime arrotondate e solo qualcuna supera appena i 1000 m. d'altezza. Ma la sua caratteristica principale è il carsismo.

 Esso, infatti, è ricco di valloni, grave, grotte e doline, opera dell'erosione causata dalla forza delle acque piovane. Si contano almeno 600 cavità terrestri e di queste ben 52 abitate nella preistoria e ben 128 grotte marine nel solo tratto della costa tra Peschici , Vieste e Mattinata. Il Gargano, quindi, in soli 2000 Kmq di territorio concentra tanti ambienti ricchi di paesaggi dalle forti valenze naturalistiche e tantissime specie animali e vegetali diverse.Sulle coste alte e frastagliate si ergono a strapiombo sul mare azzurro estese formazioni di pini d'Aleppo che si alternano alla macchia mediterranea, mentre come abbiamo detto, il carsismo modella le rocce, creando cavità naturali marine e terrestri. All'interno, invece, troviamo boschi e foreste, costituite da alberi ultrasecolari e maestosi, come la Foresta Umbra, la più grande foresta italiana di latifoglie; un luogo incontaminato, meta ideale per tutti coloro che amano vivere nella natura ed andare in cerca di caprioli ed orchidee!!
Sono ben 61, infatti, le specie di orchidee presenti nel Parco del Gargano e rappresentano la più alta concentrazione di queste piante in Europa. Anche i Paesi del parco abitati hanno un loro fascino particolare, avendo quasi tutti un impianto medioevale, con vicoletti, fortificazioni, antichi palazzi signorili (vedere  le mappe dei paesi del parco). Essi portano la testimonianza delle diverse influenze storiche ( bizantine, longobarde, saracene..). Ma, molte altre ancora sono le ricchezze del Parco: i numerosi siti delle antiche civiltà umane, i laghi costieri ( Lesina, Varano) con i loro particolarissimi ecosistemi, l' entroterra montuoso e le terrazze coltivate, i numerosissimi santuari, le chiese e le abbazie (Monte Sant'Angelo, San Giovanni Rotondo.

Ma è l'acqua l'elemento naturale che più di ogni altro caratterizza il Parco Nazionale del Gargano. Il mare che con la sua forza ha dato vita sulla costa a vere e proprie sculture naturali, che ormai da molti anni caratterizzano questa zona d'Italia. Si susseguono pareti a strapiombo, insenature, spiagge di sabbia o di ciottoli, baie e a largo si stagliano le Isole Tremiti. Queste isole rappresentano uno scrigno tra mare cielo, ricco di tesori paesaggistici, di memorie storiche e veri e propri monumenti naturali.

Il Gargano terra di oliveti e vitigni autoctoni che consentono la produzione di olii e vini di qualità, fregiati rispettivamente di marchio DOP e DOC.