I Comuni del Parco

Tra i profumi della macchia mediterranea, scorci e mare.

I Comuni facenti parte del Parco Nazionale del Gargano, ognuno con una sua caratteristica, sono:
- Apricena (la lavorazione del marmo, il Santuario della Vergine Incoronata)
- Cagnano Varano (la Grotta di San Michele Arcangelo, richiama da sempre una moltitudine di pellegrini)
- Carpino (Il borgo antico e le antiche tradizioni artigianali)

- Isole Tremiti (dette la perla del Mare Adriatico, per il blu del mare e i boschi. Sono costituite dall'Isola di San Domino con le sue bellissime cale, calette e le numerose grotte, l'Isola di San   Nicola con l'Abbazia-Fortezza costruita da papa Gregorio XII come fortificazione dell'arcipelago e la Chiesa di Santa Maria, l'Isola di Caprara non abitata e ricoperta di piante di capperi, il   Cretaccio scoglio disabitato a forma di mezza luna e l'Isola di Pianosa vietata alla pesca e alla balneazione ed accessibile solo per motivi scientifici o didattici. Meta ideale dei sub e degli   amanti della natura incontaminata.) - Parco del Gargano  - mappa dei paesi del Parco del Gargano
- Ischitella ( Tra masserie e vecchi frantoi la necropoli paleocristiana di Monte Civita)
- Lesina (la ricchezza della sua laguna)
- Manfredonia (il castello, le masserie, le paludi, l'Oasi Lago Salso paradiso per gli uccelli migratori che vi svernano)
- Mattinata (la necropoli di Monte Saraceno di epoca Dauna, le rovine dell'antica abbazia benedettina di Monte Sacro, il Museo Civico, la suggestività del paesaggio, la sfilata dei carri allegorici del Carnevale)
- Monte Sant'Angelo (Il Castello, la tomba di Rotari, la Grotta di San Michele scenario delle apparizioni, la Basilica con il suo campanile ottagonale, gli eremi, il Centro Visita del Parco, il Museo delle arti e tradizioni popolari, le strdine del borgo antico, gli agriturismi, la Festa di San Michele con il pellegrinaggio alla grotta – 29 Settembre - ) uliveti - Peschici (i trabucchi, il borgo antico con le sue viuzze, il Castello, il grottone di Manaccora sito archeologico, la festa di Sant'Elia e la Chiesa Matrice dove si festeggia il Santo)
- Poggio Imperiale>
- Rignano Garganico ( è detto “Balcone della Puglia”per la sua favorevole posizione, la Grotta Pagliacci di età preistorica) - Rodi Garganico  ( gli agrumeti, il paesino caratterizzato dai numerosissimi comignoli) - San Giovanni Rotondo  ( il Santuario di Padre Pio) ulivo secolare
- San Marco in Lamis ( la Grotta di Montenero)
- Sannicandro Garganico ( La Chiesa di Santa Maria, il Museo storico-etnografico e della civiltà contadina)
- Serracapriola ( II convento, costruito a spese della principessa di Molfetta, Andronica del Balzo, fu luogo di noviziato e di studio per Padre Pio nel 1907)
- Vico del Gargano (il borgo antico, il castello normanno svevo, il Museo Trappeto Maratea, il Convento dei Cappuccinil'antica arte della tessitura, il “Vicolo del bacio” nel centro storico   uno dei più belli del gargano, la festa di San Valentino -14 Febbraio- in cui la Chiesa Madre è addobbata di agrumi, la necropoli paleocristiana di Monte Pucci e la necropoli del ferro di   Monte Tabor)
- Vieste (il Castello, i trabucchi, i 1200 frantoi, la bellezza del borgo antico, il cippo della “chianca amara” nei pressi della cattedrale che ricorda l'eccidio di Dragut, la Cattedrale, la Necropoli  della Salata, il vento per gli amanti dell' wind surf e del Kite, l'antica Merinum, la festa di Santa Maria di Merino – 9 Maggio - , con la caratteristica processione, la festa di San Giorgio – 23  Aprile - , con la corsa di cavalli sulla spiaggia)